• Via San Gerardo - Sant'Onofrio
  • +39 331 79 14 100
  • info@vigoroldboys.it

    Articoli

    Quarta vittoria casalinga consecutiva per la Vigor Old Boys, che sconfigge tra le mura amiche dello stadio Rizzo di Sant'Onofrio gli Amatori Piazza San Rocco. In un piacevole pomeriggio d'autunno, su un terreno di gioco in ottime condizioni ed alla presenza di un pubblico piú numeroso del solito, la Vigor sale a quota 12 punti in classifica e rimane agganciata al trenino di testa che sembra ormai aver definito le compagini che lotteranno per la conquista del titolo e dei play off del campionato Amatori UISP di Catanzaro.

    Potendo contare sul pacchetto offensivo al completo ed in buona forma, mister Di Leo decide di modificare lo schieramento tattico della squadra e puntare su un attacco a due punte, Sposato e Tamburro, supportate sulla trequarti da un Fragalá in condizioni fisiche non ottimali e con un centrocampo a tre inedito ma ben assortito. La gara si mette subito in discesa per i vigorosi quando, a soli cinque minuti dal fischio di inizio, Tamburro trova un preciso tiro d'interno sinistro dal vertice destro dell'area, che si insacca alle spalle del portiere avversario. I primi venti minuti dei padroni di casa sono di ottima caratura, con trame fitte di passaggio caratterizzate da buon livello tecnico e rese efficaci da un atteggiamento concentrato e propositivo. Gli Amatori Piazza San Rocco soffrono ma con sacrificio ed impegno riescono ad evitare un ulteriore passivo, riuscendo a chiudere la prima frazione di gioco sotto di una sola rete.

    Nella ripresa la musica non cambia. La Vigor continua a sviluppare azioni da gol e gli ospiti tentano di farsi pericolosi in contropiede e con conclusioni dalla lunga distanza. Al quindicesimo della ripresa Fragalà concretizza in rete la mole di occasioni create dalla propria squadra, e pochi minuti più tardi Tamburro chiude definitivamente la gara insaccando un ottimo cross basso dalla sinistra di Menniti, a coronamento di una manovra ben orchestrata.

    A questo punto ha inizio il walzer dei cambi che spezza il ritmo e fa calare la tensione. C'é ancora il tempo, però, di assistere nei minuti di recupero al gol della bandiera degli ospiti che si involano in contropiede verso la porta difesa da Petracca, riuscendo così a fissare la partita sul risultato finale di 3 a 1 a favore della squadra di casa. Ad oggi il percorso della Vigor conta quattro vittorie su quattro in casa e due sconfitte in trasferta. A questo punto la partita di sabato prossimo sul campo della diretta concorrente ai piani alti della classifica, gli Amatori Pianopoli, assume valenza di un certo rilievo nel definire i valori in campo a questo punto della stagione.

    LE PAGELLE

    Petracca: 6
    Solita partita in solitario, mai un tiro in porta degno di questo nome, anzi no, un palo esterno colpito dagli avversari, lui sperava fosse diretto in porta, almeno per dare motivazione alla moglie di lavare la divisa. Nel secondo tempo tenta di mettere in difficoltà non gli avversari, ma i compagni, non ci riesce.
    #sincrisciu

    De Fina P.: 6
    Dalle sue parti si presenta un esterno longilineo che spesso crea fastiti, cerca di arginarlo come può, ma l'attrazione e la preoccupazione per i palloni finiti aldilà del muro di recinzione è più forte di lui. Sostituito a fine primo tempo, sembra felice, non per il compagno che entra, ma perchè può andare a recuperare i palloni nella sipala.
    #senoncifossesaremmosenzapalloni

    Valenzise: 6,5
    Nessun grosso problema con l'attaccante di riferimento, anzi, stringe amicizia con lui su facebook e si scambiano i numeri di cellulare, nell'attesa di poter giocare anche loro a calcio. Qualche colpo di testa a liberare l'area e niente di più.
    #ilminimosindacale

    Liberto: 6,5
    Il solito operaio che chiude le poche crepe che trova. Sempre puntuale sulle diagonali alle spalle dei compagni, che comunque si preoccupano quando durante il riscaldamento dichiara di non star bene di stomaco, ma la preoccupazione non è dettata da una probabile assenza in campo, ma quello che potrebbe scaturire dal suo stomaco.
    #diomundilibera

    Cannatà: 6,5
    Continua il suo stato di grazia coi colpi di testa, incredibile: anche oggi colpisce un paio di palloni in aria col tempo giusto. Avrà smussato il pizzetto, forse era quello che gli teneva incollato il collo al petto e non riusciva ad alzare la testa. In fase propositiva riesce a dosare la forza e fare un paio di ottimi cross in area.
    #pizzettobrau

    Piperno: 7
    Il vecchio motorino da centrocampo è tornato!! L'abbiamo visto crescere (calcisticamente certo...) li nel mezzo, come canta Ligabue. L'andare avanti e dietro degli scorsi allenamenti gli hanno giovato, si allarga, copre, cerca palla, addirittura assist in area e tiro in porta (lasciamo perdere dov'è finito il pallone)
    #superbravo

    Di Bella: 7
    "Chi bellezza", glielo leggiamo in faccia. Finalmente ho spazio e tempo per fare quello che voglio. Nel centrocampo a 3 è il centrale, quello che detta chi, come e quando. E chi dice niente, nzamai.
    Praticamente prende la squadra sulle spalle e la porta al successo con le sue geometrie.
    #professuri

    Lo Gatto: 7
    Terzo di centrocampo a sinistra, ottimamente esercita ciò che il mister gli ha chiesto, non ce lo ricordavamo così disciplinato. Ma l'età c'è "topo"!!!!! Tenta un dribling ad entrare con l'esterno del piede destro, naturalmente perde palla ed i compagni vorrebbero scippargli tutti i capelli, lui ringrazia che i capelli sono un lontano ricordo presente solo nelle foto amarcord su facebook.
    #intramontabile

    Fragalà: 7
    Bentornato al gol. Lo trova con una sua solita invenzione di danza, si, perchè quando ha il pallone tra i piedi non lo calcia, ma ci danza attorno, gli avversari sono ammaliati e non lo possono fermare.
    Luce nella tre quarti avversaria, se non sai a chi dare il pallone, alza la testa, lui c'è sempre.
    #light

    Tamburro: 7,5
    Qualche compagno gli chiede di fare più gol possibile. Detto fatto, dopo 5 minuti, dal limite, interno sinistro sul secondo palo e taaaaaac (come direbbe Pozzetto) e siamo sull' 1-0.
    Quando parte in velocità non lo fermi, quando lui ha creato un'azione, gli avversari e spesso anche i compagni, ancora non l'hanno neanche pensata.
    #nonandarealcentrocommercialeilsabato

    Sposato:6
    Caterpillar spuntato. Potrebbe andare a segno anche lui, ma spesso perde il tempo per calciare in porta. Sbuffa come un toro quando un avversario invece del pallone colpisce la sua caviglia. Si accascia a terra nell'azione successiva, sperando arrivasse il mitico "Carlo" a curare le sue ferite. Quando però si ricorda dov'è e chi sta arrivando col ghiaccio, ci ripensa e si rialza e continua a giocare.
    #comunquegeneroso

    Menniti: 6,5
    Attaccante. Esterno. Terzino.
    Gli fanno provare di tutto in meno di 30 minuti. Ma mica si scompone. Fa il possibile, passa il tempo però migliora. Inizia in confusione perdendo qualche banale pallone, però stacca di testa come se fosse Di Caprio sulla prua del Titanic, ma non essendoci Rose, non c'è la giusta atmosfera e la palla finisce fuori. Di rabbia cerca il gol da lontano, pericoloso, il portiere mette a lato. Delizioso per noi e velenoso per gli avversari l'assist per il terzo gol.
    #sempreutile

    Pisani: 6
    Esterno sinistro, quanta buona volontà, ma esagera anche in questo. Non lo fa per far confuzione, ma perch'è così. Vuole il gol, se lo meriterebbe.
    #echuutenipoi

    Cuzzucoli: 6
    Poco tempo per esprimere le sue qualità, ma sempre un esempio da seguire.
    #ilnostroguru

    Minasi: 6,5
    Terzino destro, poco tempo per lui, ma decisivo su una chiusura in mischia sul primo palo. Almeno per la doccia.
    #eagle

    Fabrizio: 6
    Meriterebbe un 7 per l'impegno e la determinazione, ma non possiamo dimenticare l'incursione centrale (mina mina Vicenzu) con relativo dribling sul centrale che lo porta davanti al portiere... ma sul più bello  invece di calciare praticamente regala il pallone al portiere.
    #secondonoilofaappostapernonportareidolci

    De Fina D.: 6,5
    Ci mancavano le sue incursioni.
    #graziediesistere

    Pubblicato in Partite

    Contatta il Presidente: +39 331 79 14 100

    Contatore visite

    Chi è on-line

    Abbiamo 38 visitatori e nessun utente online

    Mappa

    © 2017 Vigor Old Boys. All Rights Reserved. Designed By www.alexsitiweb.it - Photographer Emanuele Cannatà