• Via San Gerardo - Sant'Onofrio
  • +39 331 79 14 100
  • info@vigoroldboys.it

    Articoli

    Vigor Old Boys - Articoli filtrati per data: Gennaio 2018
    Lunedì, 22 Gennaio 2018 21:21

    Vigor Old Boys - Borboruso : 2 - 1

    Vigor Old Boys - Borboruso : 2 - 1
    Ci sono partite di calcio che per chi le gioca, e per chi le guarda, rafforzano la convinzione che il calcio sia lo sport più appassionante del pianeta. E questo accade anche nelle piccole categorie, dove più e meno giovani giocano a calcio solo per la passione di farlo.

    La partita di sabato scorso tra la Vigor Old Boys ed il Borboruso è stata davvero una bella gara. Le squadre hanno messo in campo tanto agonismo e personalità, abbinate ad un buon tasso tecnico e ad una buona condizione atletica. A conquistare i tre punti é stata la compagine santonofrese, che trova la seconda vittoria consecutiva e supera in classifica la diretta avversaria.

    Sin dai minuti che precedono la partita si capisce che entrambe le squadre tengono particolarmente al risultato. E i primi minuti di gioco lo confermano. I ritmi sono alti e la Vigor sembra riuscire ad essere più pungente all'attacco. Il Borboruso è ben messo in campo, con una linea difensiva molto alta e uomini di esperienza schierati nei punti nevralgici della squadra.

    Dopo un paio di buone azioni, i "vigorosi" trovano il vantaggio con Lo Gatto che chiude perfettamente una bella trama di passaggi di prima tracciati dal centrocampo biancazzurro. Il Borboruso prova a reagire ma la difesa dei padroni di casa è rocciosa e non sbaglia un intervento. È la Vigor a sfiorare il raddoppio in un paio di occasioni, fermata solo da due ottime respinte del portiere avversario: prima su Tamburro a seguito di una splendida azione corale di squadra; poi su tiro di Sposato, dopo che l'attaccante era riuscito a farsi strada nella difesa degli ospiti.

    La Vigor controlla il gioco con ordine e corsa fino a dieci minuti dal termine del primo tempo, quando il Borboruso aumenta la pressione e trova un calcio di rigore causato da un fallo di mani in area di Fragalà. L'attaccante rossoblú trasforma ed il primo tempo si chiude in parità.

    Nella ripresa mister Di Leo rinuncia all'attacco a due punte e torna al modulo collaudato del 4-4-1-1.

    La squadra interpreta bene il cambio di modulo e gioca costantemente nella metà campo avversaria. A metà del secondo tempo, al terzo tentativo da calcio piazzato, Tamburro riporta in vantaggio la Vigor scavalcando la barriera. Il Borboruso accenna alla reazione ma non sembra avere il potenziale offensivo per impensierire l'ottimo portiere della Vigor. Il rumore della palla che colpisce il palo, su un tiro a porta praticamente sguarnita di Di Bella, rappresenta il gong finale di una bella partita di calcio giocata allo stadio Rizzo di Sant'Onofrio.

    Il Borboruso si è presentato convinto e determinato a non voler perdere, ma nulla ha potuto contro l'intero ambiente di squadra messo in campo dalla Vigor. Settimana prossima turno di riposo per i "vigorosi", a chiusura di un girone di andata che li vede fortemente candidati per un posto nei play-off del campionato amatori UISP di Catanzaro. Si riparte il 3 febbraio.

    Le Pagelle

    Santaguida: 6,5
    Mai decisivo, perchè mai impegnato. "A na certa età unu avi u ma finisci u joca o palluni". Non è il suo caso. Dalla linea di difesa a quella di centrocampo detta i movimenti utili per tenere al meglio le posizioni.
    #PINUUPORTERI

    Artusa: 7
    Terzino destro non per caso, utile la sua corsa, i suoi polmoni, non perde mai il contatto con l'avversario e neanche coi compagni di reparto, ogni tanto nci pista i pedi puru a diji, tanta volontà a disposizione della squadra, ogni tanto fuori posizione, ma solo per il troppo impegno.
    #SEMPREUTILE

    Valenzise: 7
    Ringrazia i compagni di centrocampo, perchè sono loro che costringono gli avversari a lanciare lungo e lui va a nozze, se la ride e sono tutte sue. Non rischia niente, ci mette il fisico quando deve ed ance oggi la pagnotta è meritata.
    #METTICILAMORTADELLA

    Liberto: 7
    Partita perfetta anche la sua, raddoppia come sempre a destra ed a sinistra, ma non sta bene ed il mister lo riserva a battere le rimesse dal fondo (ma solo quello). Dalla terza rimessa dal fondo in poi le batte tutte lui, menomale che non si dedica alle punizioni.
    #APPRENSIVO

    Cannatà: 6,5
    Ci smentisce subito, la prima palla che tocca lo fa DI TESTA!!! Addirittura saltando da terra, qui meriterebbe la standing ovation e la sostituzione, non per toglierlo dal campo, ma per evitare di far partire in contropiede gli avversari un paio di azioni dopo. A parte questa piccola sbavatura, la sua partita è diligente, segue le istruzioni del mister, qualche lancio e buone iniziative.
    #SIMADATEGLIUNABIRRA

    Pezzo: 7
    Non soffre il centrocampo a tre, si dedica molto alla fase difensiva, forse un pò troppo, ma è la spina tecnica nel fianco del Borboruso, qualità al servizio di tutti, tanta corsa e sacrificio. Ma quanto ci è piaciuta la cavalcata e l'assist per il gol del vantaggio.
    #CISEIMANCATO

    Di Bella: 7
    Meriterebbe 6, più avanti capirete, ma nel centrocampo a tre costruito intorno a lui è insostituibile, questa volta sa che la palla la deve passare e la passa al momento giusto e nel modo giusto. Il 6 che meriterebbe? La porta è larga 7 metri ed alta 2,5, come ha fatto, da solo davanti al portiere, sul dischetto, al volo, a prendere il palo!!!
    #LACHIUDOIO

    Lo Gatto: 7
    Il terzo dei tre moschettieri di centrocampo, gli piace, ci ha preso gusto a segnare e regalare prestazioni degne del suo passato. Meriterebbe 8 per la sfuriata stile ventenne quando non gli passano il pallone e lo vedi girare in tondo a centrocampo e pestare i piedi.
    #INDIMENTICABILESCENA

    Fragalà: 6,5
    C'è folla nel centro del campo, non gli importa, anzi, gli piace imbottigliarsi tra gli avversari ed uscirne palla al piede e magari di esterno lanciare qualche compagno, lo sa fare e lo fa, prende calci ed insulti, ma quantu parra! Record mondiale di proteste, che a volte servono, ma non sempre. Lo abbiamo visto dare una mano su raddoppi in difesa.
    #RECORDMAN

    Tamburro: 7
    Tantissima corsa, possesso palla, assist e gol. Ma lasciamo stare i calci d'angolo... meglio le punizioni, se le procura, le batte, una la sbaglia, la prima che è sempre di prova, la seconda la mette dentro e timbra il gol della vittoria.

    Sposato: 6,5
    Spesso è troppo dietro la linea d'attacco e per questo non riesce ad andare in gol ed allora deve serpeggiare tra le gambe degli avversari, sempre con quell'esterno n°45, ma è il portiere che gli nega il gol.
    #LUIFAIGOLPESANTI

    Menniti: 6,5
    Esterno di sinistra, buone incursioni, ma è ancora lontano dalla migliore forma.

    Cammarata: s.v.
    Pochi minuti per meritare un giudizio, l'esperienza non gli manca e si rende utile spezzettando il gioco con qualche fallo intelligente.

    Pisani: s.v.
    Finalmente attaccante!!! Partita finita.

    Di Leo: 8
    Non dorme la notte e poi ti sforna un 4-3-1-2 da sogno che tramortisce gli avversari. Quando il Borboruso capisce come affrontare i vigorosi, eccoti il 4-4-1-1 che ti tramortisce e ti vince la partita.
    #SCACCHISTA

    Pubblicato in Partite

    Amatori S. Barbara Amaroni - Vigor Old Boys : 1 - 4

    Lasciandosi alle spalle un 2017 pieno di soddisfazioni, la Vigor Old Boys apre bene il nuovo anno con la prima vittoria esterna stagionale. La compagine santonofrese, infatti, espugna con un rotondo 1 a 4 il campo degli Amatori S. barbara Amaroni. L'impegno profuso in allenamento durante la lunga sosta natalizia sembra aver dato nuova linfa ai ragazzi di Mister Dileo, che scendono in campo pronti e determinati a conquistare i tre punti.
    La gara dal punto di vista agonistico dura sostanzialmente un tempo. Gli undici "vigorosi", schierati con il solito 4-4-1-1, prendono subito in mano il pallino del gioco e riescono a sbloccare la gara giá intorno al quindicesimo. A segnare é Lo Gatto, che dopo una galoppata solitaria sulla sinistra riesce a superare il portiere avversario con un diagonale rasoterra.

    Palla al centro e l'esterno sinistro di giornata si ripete, ribadendo in rete un cross basso dalla destra a finalizzazione di un'azione corale di squadra.
    Sul 2 a 0 a sfavore i padroni di casa subiscono il colpo e, sbagliando un rinvio difensivo, lasciano campo aperto al contropiede della Vigor che segna il terzo gol con Fragalà, bravo a giocare sul filo del fuorigioco, a dettare il passaggio e a depositare in rete dopo aver driblato l'estremo difensore dell'Amaroni.

    La gara si chiude a pochi minuti dal termine della prima frazione di gioco, quando un tiro insidioso da fuori area del solito Fragalá viene deviato da un difensore e s'insacca all'angolino basso.
    La ripresa vede gli ospiti in vantaggio di quattro reti ed intenzionati a mantenere bassi i ritmi della gara. I locali, però, sfruttano a pieno un'azione confusa e trovano il gol della bandiera con un tiro rasoterra dalla lunga distanza.

    A questo punto la Vigor rimette ordine al proprio schieramento e, sfruttando l'apporto delle forze fresche subentrate dalla panchina, porta a termine la gara senza alcun patema di rilievo.
    Buona la prima! Unico neo di giornata l'infortunio di Tucci dopo pochissimi minuti dal suo ingresso in campo nella ripresa. In bocca al lupo per un pieno e regolare recupero!
    Il prossimo obiettivo per la Vigor Old Boys é chiudere con una vittoria casalinga il girone di andata e consolidare ulteriormente la permanenza in zona play-off. Sabato prossimo gli avversari saranno i ragazzi del Borboruso, sorpresa di stagione e diretti concorrenti ai piani alti della classifica.

    Le Pagelle

    Petracca: s.v.
    Oltre le finte tra un rinvio ed un'altro, di lui ci ricorderemo per la sua nuova maglia fucsia e per aver "liberato" gli avversari dal loro spogliatoio rimasti chiusi dentro da una serratura difettosa.
    Nulla poteva fare sul gol avversario, troppo angolato.
    #EROE

    Piperno: 6,5
    Terzino destro per un tempo. Il secondo si riposa. Prende palla, è sempre pronto a ricevere, appoggi ai centrocampisti e chiusure in fase difensiva. La bestemmia in mente sale quando la palla finisce, tra 20 auto parcheggiate, proprio sul tergicristallo della sua.
    #MENOMALENONE'ROTTO

    Valenzise: 6,5
    Mai problemi reali nella sua zona, non rischia nulla e chiude quando deve, di testa o di piede. Porta a casa la pagnotta senza faticare più di tanto.
    #MINIMOSINDACALE

    Liberto: 5,5
    Le sue solite chiusure arrivano puntuali, sempre attento a dirigere i compagni di reparto, "trivela" prova anche su punizione. Non le tirerà più. Dimentica di avere si le scarpe nuove, ma dentro ci sono i piedi vecchi, due palloni persi al limite dell'area su due tentati dribling improbabili ed un pallone non rinviato al meglio che regala l'azione del gol della bandiera avversaria.
    #DISTRATTO

    Cannatà. 6
    Sembrava avesse imparato a colpire di testa, ma niente. Salta e puff, puntualmente non colpisce il pallone, dietro di lui, menomale, c'è un compagno questa volta. Qualche pallone perso banalmente in fase di impostazione, ma tanti lanci per utili cambi di gioco, qualche buona chiusura, ma è sempre pronto a ricevere palla per far ripartire l'azione.
    #TISERVEUNOSGABELLO

    Pezzo: 7
    Rientra dopo una lunga assenza per guai fisici ed appena è in campo si pente di aver ordinato la nuova divisa taglia M, si, na vota...
    Ma la classe non ingrassa o dimagrisce, quindi, eccolo sulla sua fascia destra a macinare chilometri, ad inserirsi, cercare il gol e gli assist.
    #CISEIMANCATO

    Artusa: 6,5
    Il solito macina chilometri e caviglie, prodigo di consigli su come mantenere la calma, appena gli avversari gli dicono qualcosa lo vedi fumare come un toro infuriato.
    #VAFERMALUVA

    Di Bella: 6
    Meriterebbe il 7 per la quantità di palloni toccati e giocati. Meriterebbe il 7 perchè il faro del centrocampo brilla e le navi vigorose lo seguono come punto di riferimento. Perchè il 6?
    Perchè serviva in campo un pallone in più. Una sola volta ha richiamato i compagni, dicendo: "passati a palla".
    #NONPASSAUNAPALLA

    Lo Gatto. 8
    Esterno di sinistra, gli si chiede forza, polmoni e qualità. Dimentica gli anni che si porta sulle spalle e gioca da operaio. Si dedica a coprire, raddoppiare, impostare, cavalca sulla fascia, dialoga coi compagni, di prepotenza firma il primo gol e di esperienza, trovandosi nel punto giusto al momento giusto, timbra anche il raddoppio.
    #BENTORNATO

    Fragalà: 8
    Tutto ciò che fa non è mai banale. Può sbagliare un tocco, un lancio, un tiro, te ne accorgi dal suo AAARGGGGG irritato con cui chiede scusa ai compagni, ma senza lui in campo non c'è poesia.
    La doppietta? Ordinaria amministrazione.
    #SEMPLICEMENTETONY

    Sposato: 6
    Un tempo, il primo, per dedicarsi a fare a cazzotti con tutta la difesa avversaria e prendere calci nei "carcagni". Non segna, due occasioni limpide, una ciabbattata ed una contro il portiere in uscita. Ma senza di lui non ci sarebbero gli spazi vuoti disponibili per i compagni, che ringraziano.
    #PARAURTI

    Tucci: s.v.
    4 minuti e 4 mesi di infortunio.
    #APROSSIMA

    Cammarata: 6
    Punta centrale, il fisico non lo aiuta giocando contro una difesa alta, che lo tiene lontano dalla porta, va falli ogni bota 50 metri... alla fine cerca con la qualità di trovare una soluzione alternativa per i compagni. Cicca il pallone su una ghiotta occasione al limite dell'area.
    #SARA?PERLAPROSSIMAVOLTA

    Menniti: 6
    Ha qualche problema fisico, si vede, la corsa c'è ma è incerto sui contrasti e sulla determinazione. Tante sgroppate si, un paio di incursioni in area che doveva e poteva sfruttare meglio, ma alla fine non lo riconosce nessuno.
    #HATAGLIATOLABRBA

    Minasi: 6,5
    Un mastino, lotta contro tutto e tutti, sa che la qualità e l'esperienza non lo aiutano, ma ad impegno e serietà non è secondo a nessuno, gli avversari quando capiscono di che pasta è fatto, non tornano più dalle sue parti, di "panza" di punta o di tacco, da qui non si passa...
    #MAAVOLTEPASSANO

    Cuzzucoli: 6
    Non è facile sostituire Fragalà, ma ci prova. Meno preciso del solito, ma quando lo senti dire al centrale di difesa (Liberto che parte in solitaria): "vai vai vai che ti copro io" ti togli il cappello ed applaudi.
    #ESEMPIO

    Pisani: 6
    Tanta voglia di fare, di strafare, lo porta come sempre ad esagerare. Tantissima bontà nei suoi intenti, la qualità c'è, la corsa pure, andrebbero gestite meglio. Ma il siparietto tra lui, il mister ed il guardalinee è degno della miglior scenetta della gialappas.
    #INIMITABILE

    Di Leo: 7,5
    Mister Ciccio si coccola i rientranti, non snatura le colonne centrali della squadra e puntella le zone esterne del centrocampo con corsa e qualità. Vince e convince in 30 minuti.
    #NONDORMIANOTTI

     

     

     

     

    Pubblicato in Partite

    Contatta il Presidente: +39 331 79 14 100

    Contatore visite

    Chi è on-line

    Abbiamo 27 visitatori e nessun utente online

    Mappa

    © 2017 Vigor Old Boys. All Rights Reserved. Designed By www.alexsitiweb.it - Photographer Emanuele Cannatà