• Via San Gerardo - Sant'Onofrio
  • +39 331 79 14 100
  • info@vigoroldboys.it

    Articoli

    Vigor Old Boys - Articoli filtrati per data: Dicembre 2017
    Lunedì, 11 Dicembre 2017 22:14

    Amatori Marcellinara - Vigor Old Boys : 2 - 1

    Amatori Marcellinara - Vigor Old Boys : 2 - 1

    "Another black saturday" canterebbero i Mando Diao. Un altro sabato nero in trasferta per la Vigor Old Boys che viene sconfitta per due reti a una sul campo degli Amatori Marcellinara.
    L'affannosa ricerca della prima vittoria fuori casa e la determinazione nel voler chiudere il 2017 con una serie di vittorie consecutive, impattano con una rigida giornata di pioggia e vento, un terreno di gioco poco praticabile ed una compagine avversaria arcigna ed in grado di mettere in campo muscoli e chilometri.
    I padroni di casa giocano il primo tempo a favore di vento e dopo appena dieci minuti dal fischio d'inizio riescono a passare in vantaggio. La Vigor tenta di imbastire azioni di gioco pericolose per la difesa avversaria, riuscendoci in un paio di occasioni, ma si percepisce che i vigorosi non sembrano riuscire a mettere in campo la consapevolezza ed il piglio necessari a rimontare una gara giocata in condizioni ambientali difficili.
    A cinque minuti dal termine gli Amatori Marcellinara riescono a sfruttare con cinismo una ripartenza in contropiede ed a chiudere la prima frazione in vantaggio di due reti.
    L'intervallo giova ai ragazzi di mister Dileo che aggrediscono i primi minuti della ripresa e riescono a procurarsi un calcio di rigore grazie ad una giocata di capitan Artusa. Sul dischetto si presenta Fragalá che non riesce peró a trasformare, calciando alto sopra la traversa.
    Da questo momento in poi si assiste ad un progressivo controllo del gioco della Vigor. Gli Amatori Marcellinara si difendono e ripartono con lanci lunghi sui due veloci attaccanti.
    Gli ingressi dalla panchina danno nuova linfa alla Vigor, sopratutto quello di Tucci che, all'esordio con la maglia biancazzurra, riapre la gara a quindici minuti dal termine con un gran gol da fuori area che si insacca sotto il sette.
    L'ultima parte della gara è un assedio della Vigor ma le speranze di pareggio della compagine santonofrese si spengono a due minuti dalla fine, quando, su un perfetto cross in area di Liberto, il subentrato Cuzzucoli trova il tempo per colpire la palla senza peró riuscire ad inquadrare lo specchio della porta. Fischio finale e risultato di due a uno per gli Amatori Marcellinara.

     

    Le Pagelle

    Petracca: 6
    Due tiri due gol, il resto della gara lo passa a prendere freddo. Sul primo gol ci mette "la panza", ma la deviazione finisce sui piedi dell'attaccante. Sul secondo non può fare nulla. "Nchjiovatu" nta porta, non esce nemmeno a pagarlo.
    #Jesus

    De Fina: 5
    Per tutta la gara dalle sue parti non si affaccia nessuno, qualche buona chiusura, tutto sommato è tranquillo, pensa già alle presenze per la serata dei materassi. In quel momento si dimentica dell' attaccante, che ringrazia e timbra il due a zero.
    #distratto

    Valenzise: 5,5
    Una lotta fisica coi due bestioni degli attaccanti. Picchia quando deve e lo picchiano pure. D'esperienza quando deve, ma sui due gol poteva e doveva fare di più.
    #esperienzanonbasta

    Liberto: 5,5
    Non può per tutto il campionato cercare di chiudere tutti i buchi. Ogni tanto dovrebbe rimanere in mezzo, dove servirebbe qualche stampella in più.
    #lontanodaigiochi

    Minniti: 5
    Terzino sinistro, sembra confuso e spaesato, troppo avanti!! Non è un complimento, ma la sua posizione sull'azione del primo gol. Abbandona per noie muscolari.
    #rimandato

    Piperno: 5,5
    Non spinge quasi mai, non un cross o un'incursione, di certo non è l'acqua che lo spaventa, ma quel boccale da 75cl lo aspetta comunque.
    #cisonstatisabatimigliori

    Artusa: 6,5
    Di più non poteva dare. Corpo ed anima dedicato alla squadra, combatte nell'acqua, tra le gambe deglia vversari, lo vediamo anche driblare e procurare un rigore a favore. A fine partita lo devono portare in braccio, sembra a fine serata in disco.
    #sfinito

    Di Bella: 6,5
    Di certo non ci sono nuove le sue doti calcistiche, ma ogni domenica è un esempio per tutti. Corre per tre, pressa ed è uno dei pochi che quando il gioco si fa duro, lui inizia a giocare con le stesse regole. A calci per tutti, qualche tunnel e tanta qualità.
    #statuario

    Pisani: 5
    Esterno alto o seconda punta, non si capisce, di certo non un difensivista e sicuramente un confusionario. Fa tenerezza, quando con un calcione lo stendono e chiede scusa all'arbitro. PERCHE'???
    Con la sua foga e la voglia di far bene è quasi sempre fuori posizione, nella ripresa non rientra in campo e S. Silvio ringrazia.
    #tenerocomeungremlins

    Fragalà: 5
    La solita partita di qualità, di spunti di classe, di tunnel e tanti, tanti , tanti calci presi. Qualcuno lo dà pure, le solite proteste e borbotii vari.
    Fin qui nulla di nuovo. Dopo 5 minuti nella ripresa sistema la palla sul dischetto, potrebbe riaprire la partita. Lo sbaglia.
    Neanche qui niente di nuovo.
    #seisempreilnostrorigorista

    Sposato: 5
    Sicuramente il difensore avversario gli avrà fatto chiudere l'officina. Non ci spieghiamo del perchè tanto nervosismo dopo neanche 10 minuti dal via.
    Stato d'animo che si porta fino a temine gara ed oltre, anche in auto, al ritorno borbotta come lo scarico di un trattore del 1990.

    Cannatà: 5
    Siamo buoni. Rientra dopo un periodo di stop. Ci smentisce sui colpi di testa. In due occasioni salta o tenta di saltare (di qualche centimetro da terra) e non prende il pallone neanche se ci mette le mani. Sul primo fallimento ci costa il gol del due a zero.
    Qualche buon cross, ma la frittata è fatta.
    #siconsolaconlechiacchiere

    Lo Gatto: 6
    Entra nella ripresa e da un certo "ordine" a centrocampo. Sprona i compagni come la sue esperienza insegna. Questi sono i suoi campi, i suoi terreni, le sue condizioni meteo.
    #lion

    Tucci: 6,5
    Entra e segna. Altra occasione per tirare in porta, ma non ha l'ingordigia dell'attaccante. Usa il fisico (105kg di carne ed ossa) e tiene palla trascinandosi dietro un paio di avversari.
    #Dipiùnonglisipuòchiedere

    Cuzzucoli: 5,5
    Poco tempo, ma ha una ghiotta occasione che sciuta di stinco.
    #peccato

    Cammarata: s.v.
    Qualche pallone toccato e niente più.
    #pocotempo

    Pubblicato in Partite
    Lunedì, 04 Dicembre 2017 21:19

    Vigor Old Boys - Amatori Amami = 3-0

    Vigor Old Boys - Amatoriale Amami : 3 - 0

    La Vigor Old Boys apre con una vittoria casalinga il trittico di gare mancanti alla chiusura dell'anno solare 2017, portando così a cinque la serie di vittorie consecutive tra le mura amiche dello stadio Rizzo di Sant'Onofrio. Questa volta la sfidante di turno è l'Amatoriale Amami, squadra gravitante nei bassifondi della classifica del campionato Amatori UISP di Catanzaro.

    Sin dai primi minuti appare evidente la differenza dei valori messi in campo dalle due squadre. La Vigor mantiene con calma e tranquillità il pallino del gioco, mentre gli Amami puntano sui lanci lunghi verso gli attaccanti alla ricerca della giocata del singolo.

    La prima frazione di gioco si chiude sul due a zero per la squadra di casa. Ad aprire le marcature è Pisani, all'esordio da titolare con la Vigor, che imbeccato da Tamburro trova una parabola ad effetto sul secondo palo che non lascia scampo al portiere avversario. Il raddoppio porta la firma di Tamburro che, sfruttando una perfetta spizzata di testa di Cuzzucoli, si invola verso la porta e dopo aver agevolmente driblato il portiere deposita in rete.

    Nell'intervallo i vigorosi cambiano modulo ed effettuano tre cambi ma l'inerzia della gara non cambia. Dopo una traversa colpita dagli ospiti, la Vigor riprende in mano la partita e la chiude a venti minuti dal termine, procurandosi un penalty e realizzandolo con Fragalà. Tre a zero il risultato finale.

    Giornata di transizione, quindi, per i ragazzi di mister Dileo. Buona la prova di squadra ed importante l'impegno e la qualità dei singoli, compreso il contributo dei subentrati dalla panchina.
    Una menzione particolare per Pisani e Minasi, entrambi all'esordio da titolare in stagione e protagonisti di una prova pregna di sudore e sacrificio. Ma sopratutto un enorme plauso al trequartista vigoroso di giornata, Natale Cuzzucoli: un classe '58 in grado di sfoderare una prestazione maiuscola con tanta corsa, un assist, un gol sfiorato in acrobazia e una serie di giocate morbide e intelligenti che hanno contribuito alla vittoria della squadra.

    I punti in classifica della Vigor Old Boys sono ora quindici, che le consentono di mettere decisamente radici nella zona play-off. A questo punto, riuscire a trovare la prima vittoria esterna in campionato giá sabato prossimo contro gli Amatori Marcellinara, rappresenterebbe senza dubbio un buon viatico verso un positivo avvio di 2018.

    LE PAGELLE

    Petracca: 7
    Quasi mai impegnato nel primo tempo, merita il voto per una parata decisiva su un colpo di testa ravvicinato, il resto della gara lo passa rotolando nel fango per far finta di aver giocato ed essersi impegnato. Ma quanto innervosisce quella sua finta sicurezza quando dovrebbe far ripartire il gioco.
    #urtante

    De Fina P: 6,5
    Nessun problema dalle sue parti, i palloni finiti fuori dal campo se li ricorda tutti ed a fine gara li conta: ci sono tutti. Fatto questo, dribla al limite dell'area, sovrapposizioni e cross.
    E che vuoi di più?
    #unlucano

    Valenzise: 6,5
    Vado avanti o resto dietro? Enigma per tutta la partita. A fine primo tempo siede a tavolino col compagno di reparto e tra un bicchierino di vino ed una pizza ai funghi si chiariscono. Il resto è ordinaria amministrazione, regala al Presidente un tacco che manda in tilt gli attaccanti avversari, peccato, il presidente non c'era, ha preferito Benatia.
    #chissamasignu

    Liberto: 6
    Teme l'attaccante avversario e si lascia trascinare fino al limite dell'area. Tenta un tacco improbabile dopo 5 minuti per liberare l'area. Dassa jiri. Perde il contatto con l'avversario e quasi quasi ci scappa il gol. Non ha la solita concentrazione, forse aveva timore di qualcosa.
    #pococoncentratootroppopreoccupato.

    Minasi:6,5
    Esordisce da titolare e copre il ruolo di terzino sinistro. La solita cattiveria messa a disposizione della squadra, disciplinato ed ordinato. Lo si vede anche trotterellare verso l'area avversaria, tenta anche il tiro in porta!!!! Sostanzialmente è comunque un uomo tranquillo e socevole, ma non fatelo arrabbiare, MAI!!!! MAI!!!! MAIIIIII!!!!!!!!!!
    #sinotornaumuzzicu

    Piperno: 7
    E' ufficiale, è il motorino del campo in terra battuta. Sull'erba aggrippa. Corre, crossa, dribla. Assist, triangolazioni, punta l'area avversaria, salta avversari e tira in porta. Vabbè l'ultima azione elencata lo sappiamo che sembra utopia, mica lui ci smentisce. La signora ha fatto montare le grate in ferro davanti le finestre.
    #daicheprimaopoicentrilaporta

    Artusa: 6,5
    Orizzontale, orizzontale, verticale. Pare l'abbia imparato. Tanta corsa ed il solito sacrificio. Rientra nel centrocampo a 4 come centrale, ne più ne meno di ciò che gli chiede il mister.
    #simaqualemister

    Di Bella: 6,5
    Il faro che illumina sta tornando. E' sempre li, li nel mezzo, lo trovi sempre. Ma nel secondo tempo si defila un pò nel centrocampo a 3, si riposa dice qualcuno, ma secondo noi "s'avia ncrisciutu"
    #portalisuuuuuu

    Pisani: 6,5
    Titolare, finalmente. Gol che sblocca la partita, finalmente. Da esterno sinistro fa impazzire il suo compagno di fascia del reparto difensivo, NON TORNA PRATICAMENTE MAI. Bello il gol, dopo uno sbagliato clamorosamente. Finisce nel secondo tempo a fare la punta, sostituito e standing ovation da parte del custode, almeno fa la doccia prima degli altri. Meriterebbe mezzo voto o anche un voto in più, ma dopo l'esultanza e soprattutto il non aver portato i dolci al campo stasera gli tocca il voto di cui sopra.
    #karatefenic

    Cuzzucoli: 7,5
    Classe '58, titolare davanti la linea di centrocampo. Quanto è bello vederlo giocare. Gioca massimo a due tocchi. Chiude triangolazioni, imposta come pochi, salta di testa  e ci mete il fisico.
    Addirittura tenta una sforbiciata per cercare il gol ed una rovesciata (ma qui il buon senso gli ha indicato di non farla....), anche un tentativo di tacco. Ma il Rizzo viene giù sul tunnel elegantissimo.
    #firmeremmotutti

    Tamburro: 7
    Non valutiamo le sue qualità, è un giocatore di calcio di un'altro livello. Ma ci piace vederlo divertirsi e far divertire. Potrebbe non uno, ma farne tre o quattro gol a partita. Invece dribla, salta gli avversari e si defila con la palla, non per ridicolizzare gli avversari, ma per far segnare e divertire i compagni.
    #unsignore #simavenipuruetrasferti #dassajiriucentrucommerciali

    Fragalà: 6,5
    Si era calato oramai nei panni del mister, entra nella ripresa, non è preciso come al solito, gioca in maniera blanda, anche lui per i compagni (o per Tamburro.....). Realizza con la solita freddezza il rigore del 3-0.
    #bentornatogoleador

    Garcea: 6,5
    E' il centrocampista centrale che è sempre mancato alla Vigor. Massiccio e coi piedi buoni, alza la diga in cemento armato quando deve, ma sa essere delicato quando vuole.
    #multiuso

    Fabrizio: 6,5
    Il fisico c'è, la corsa pure, migliora di partita in partita, la buona volontà non gli manca ed ha voglia di imparare. Il resto non conta.
    #unfuturodacalciatore #scherziamo
    De Fina: s.v.
    Poco tempo per mettere in mostra le sue capacità di inserimento.

    Cammarata: s.v.
    Giusto per sporcare le scarpe.

    Pubblicato in Partite

    Contatta il Presidente: +39 331 79 14 100

    Contatore visite

    Chi è on-line

    Abbiamo 112 visitatori e nessun utente online

    Mappa

    © 2017 Vigor Old Boys. All Rights Reserved. Designed By www.alexsitiweb.it - Photographer Emanuele Cannatà